Pierre Kaffer bifronte ad Austin

41fc890e-5a00-4800-917e-daf4df47d0d6

Il circuito delle Americhe dove sabato prossimo si correrà la penultima tappa del Campionato americano TUDOR USCC, si percorre in senso antiorario, ha una lunghezza di  5.515metri , un dislivello di 40.5 metri e si presenta con le sue 20 curve, alcune piuttosto insidiose .

Giuseppe Risi farà gli onori di casa, il suo Team, il RISI Competizione infatti ha sede a Houston, poco distante da Austin dove si correrà la Lone Star Le Mans. Lo scorso anno la Ferrari 458 Italia numero # 62 terminò la gara in quarta posizione di categoria, decima sull’assoluto.

d51529df-7571-4335-b619-1643edbe5807

Quest’anno il duo Fisichella /Kaffer giunge ad Austin forte di quattro podi in otto gare, tra cui due secondi , Sebring e Long Beach, e due terzi, Road America e VIR, sarebbe grandioso vincere proprio la gara di casa. Il prestigio aumenterebbe in quanto questo tracciato è l’unica pista sul territorio statunitense ad essere certificato al Primo Grado dalla FIA.

DSC_0597

“ E’ stata una stagione altalenante con risultati che ci lasciano un po’ di amaro in bocca, non siamo ancora riusciti a regalare ai nostri ragazzi una vittoria, sarei molto felice di poterlo fare qui, è un posto accogliente, il circuito mi piace molto, ha delle caratteristiche che lo avvicinano ai tracciati europei.” In controtendenza con la sua anima latina, Giancarlo spesso, non è molto loquace, al contrario del suo compagno tedesco Pierre Kaffer “ Essendo la gara di casa del nostro Team, sono molto contento di essere qui, è un tracciato che miscela le due concezioni di corse, quella europea e quella americana, è molto impegnativo, penso che non troverete fra i mie colleghi qualcuno disposto a dirvi che non gradisce questa pista, è veloce ma lento, è molto tecnico, ha curve da percorrere con molto fluidità, insomma sarà un piacere guidare la nostra Ferrari su questi saliscendi. Stiamo bruciando dentro, vogliamo concludere la nostra stagione con almeno una vittoria e sarebbe appropriato farlo nella gara di casa, i ragazzi lo meritano, hanno lavorato duramente per tutta la stagione. Anche se sarò impegnato su due fronti in questo fine settimana, considero quella con la Ferrari la gara principale, il campionato è alla fine e devo concentrarmi su questo fronte. Nel WEC i miei colleghi dovranno lavorare un po’ di più durante le prove, ma poi per la gara sarò pronto a collaborare con i miei stint.

Photo RISI Competizione  –  6-12-24 / stefanoiori

0 commenti

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *