Porsche ad Austin. Chapeau !

zoom

La lunga estate calda di Porsche Motorsport  prosegue, al Circuito delle Americhe di Austin la 919 Hybrid di Webber, Bernhard e Hartley consegna alla storia la terza vittoria consecutiva della nuova Sport di Stoccarda che diventa la quarta nel palmares se si include la prima posizione dello scorso anno a Interlagos . Porsche consolida con questa vittoria la leadership in Campionato Costruttori con 220 punti a fronte dei 184 di Audi.

Dominio incontrastato delle due 911 RSR in categoria LM GTE Pro con la numero #91 di Lietz / Christensen che precede la gemella di Makowiecki / Pilet. A questo punto della stagione con solo tre gare rimanenti la classifica Costruttori GT assume una configurazione  molto intrigante, Porsche è seconda con solo due punti di distacco da Ferrari.

La vettura numero # 17 di Webber prende la testa della corsa nei primi giri superando il compagno di squadra Neel Jani, solo un malaugurato, secondo, stop and go toglie dalla prima posizione la # 17 a vantaggio della #18 che purtroppo per un problema elettrico al circuito dei 12 v di bordo è costretta a riconsegnare la leadership alla vettura vincitrice quando mancano 35 minuti al termine della gara. Brendon Hartley segna il giro veloce in gara,il 118° con 1.47.436.

Wolfgang Hatz, membro del board Ricerca e Sviluppo sintetizza in poche parole lo spirito che anima oggi il Team Porsche “E’ stata una gara quasi perfetta, certo, abbiamo perso l’opportunità per una doppietta ma sono molto felice per aver vinto la gara.” Al Team Principal Andreas Seidl tocca il privilegio di inquadrare la vittoria in un contesto più di lungo respiro “ Rispetto allo scorso anno, abbiamo fatto un chiaro passo in avanti, entrambe le nostre macchine stavano dominando la gara di Austin, solo un piccolo problema ha rovinato la gioia dei ragazzi della vettura numero #18, ma tre vittorie in fila sono un risultato straordinario per una squadra giovane come siamo, abbiamo imparato la sfida alle alte temperature di gara e devo un pubblico ringraziamento alla Michelin per il lavoro eccelso che hanno fatto sugli pneumatici. Siamo molto contenti di aver consolidato la nostra posizione nel Campionato.”

headimage1 (1)

Mark Webber ammette l’errore di guida, sciocco per un pilota del suo calibro “ Ero soddisfatto per una partenza senza sbavature che non riesco a capire come abbia potuto sbagliare il mio secondo stop al box mettendo in seria difficoltà i ragazzi del pit, voglio rendere merito al mio compagno, quando si tratta di fare doppi stint, Timo è l’uomo giusto.” “ E’ stata una gara entusiasmante con sentimenti contrastanti, dopo la penalità abbiamo pensato ad una giornata storta, invece abbiamo reagito bene ed alla fine è arrivato un altro successo, peccato per la doppietta, sarebbe stata alla nostra portata.” Gli fa eco Bernhard. Il giovane Brendon èal settimo cielo “ Mark ha fatto un lavoro fantastico nella prima parte di gara, siamo anche stati un po’ sfortunati con le penalità, ma la nostra 919, oggi era talmente perfetta che vincere era quasi un dovere.”

I 470 Cv della RSR hanno svolto un lavoro perfetto sui 4.513 metri del circuito alla periferia di Austin, sono riusciti anche a sconfiggere i 35 gradi Celsius della giornata di gara. Dopo tre giri Makowiecki ha preso la testa della gara mentre il suo team mate si stava riprendendo dalle fatiche della gara che si era svolta nel primo pomeriggio per il campionato Tudor Uscc, mentre Richard Lietz, fiero condottiero della classifica piloti dopo la gara del Nurburgring,  rimaneva incollato al suo paraurti posteriore. Le due vetture si sono scambiate le posizioni a vicenda in funzione dei pit stop programmati . Strategia di gara perfetta dell’intero Team Manthey che ha permesso un risultato pieno a fine gara. La 911 si è dimostrata una vettura convincente e affidabile se si considera che nel campionato americano IMSA ha raggiunto la quota di quattro vittorie, una performance resa possibile anche dalla perfetta preparazione dei piloti impegnati in corsa.

Matthias Muller, Presidente e CEO di Porsche AG “ Ad una settimana dalle celebrazioni dalla Porsche  Reunion sul circuito Laguna Seca della prossima settimana, questo risultato ci riempie di orgoglio, quasi come vincere un Campionato, le due 911 RSR hanno corso per sei ore praticamente incollate l’una all’altra mantenendo la concorrenza a distanza. Non c’è niente di meglio.”

headimage1

In campionato Team Manthey ha conquistato la vetta della classifica Team LM GTE Pro superando la Ferrari numero # 71 di AF Corse di sei punti, nella classifica piloti GT Lietz domina sulla coppia Rigon / Calado con un favorevole + 11.

“ Fin dall’inizio la mia 911 è stata molto veloce e si comportava benissimo nonostante le alte temperature, chiudere una gara emozionante come questa aumentando il vantaggio in classifica non può che farmi considerare questa giornata come perfetta. E’ stato un grande lavoro di squadra , anche durante la notte quando eravamo su gomma morbida niente ci ha impensierito, sono orgoglioso di far parte della grande famiglia Porsche.”

photo Porsche Motorsport

0 commenti

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *