Articoli

La prossima ventiquattrore

affiche-24-heures-du-mans-2017 piccola

Davanti ad una platea web di circa 75.000 utenti, si sono svolte le presentazioni dei Campionati Endurance 2017, in particolare ci soffermiamo sulla lista degli invitati per la 24 Ore di Le Mans che si correrà il prossimo 17 e 18 giugno. Per chi ha seguito il nuovo accattivante formato, che di fatto ha escluso un lungo viaggio attraverso l’Europa, le sorprese in diretta non sono mancate, della terza Toyota si sapeva da qualche ora, mentre la partecipazione dell’ex formula 1, il polacco Robert Kubica era rimasta compressa nelle speranze  non ancora confermate. La 85° edizione vivrà dunque, dopo il ritiro di Audi, sul duello Porsche-Toyota, che già lo scorso giugno offrì al pubblico emozioni ad alto contenuto di adrenalina; sessanta in tutto le vetture al via della prossima edizione, suddivise fra 6 in categoria LMP1, 25 in categoria LMP2, 13 in classe LM GTE PRO e infine 16 in classe LM GTE AM. Detto della classe regina dove la novità Kubica sarà al volante della Bykolles ENSO CLM P1/01 a motore Nismo, la categoria cadetta dei prototipi continua la propria effervescenza di competitors con nuovi telai che si affacciano sulla pista come i Riley e le Dallara. Ridimensionato il parterre Ligier con solo sei vetture la parte del leone viene all’onore di Oreca e della nuova 07 con tredici equipaggi sulla linea di partenza due le Alpine Campioni del Mondo, per tutti la motorizzazione Gibson. Plafonato sullo scorso anno il settore delle GT piloti PRO, continua lo sforzo del Team americano Ford con quattro iscrizioni , due Corvette, tre Ferrari, due Porsche e due Aston Martin. La cronaca degli ultimi giorni segnala il forfait del campione italiano Gimmi Bruni passato da Ferrari a Porsche e fermo, al momento, per dettagli contrattuali . Fra le sedici vetture piloti Am la parte del leone è di Ferrari che schiera ancora una vecchia 458 Italia a fronte di sette nuove 488 GTE. Una sola Corvette , quattro nuove Porsche 911 e tre Aston Martin Vantage. Presto i test collettivi sul circuito brianzolo di Monza e fra le varianti del parco ritornerà forte il ruggito dei prototipi. L’elenco completo della entry list lo trovate qui.

 

AF Corse , definita la line-up per il WEC

Ferrari 488 AF Corse_FIA WEC

Dopo che a Parigi alla conferenza stampa di A.C.O. sono scesi i veli che celavano i nomi delle squadre invitate alla 24 Ore di Le Mans e quelle iscritte al nuovo Campionato Mondiale Endurance, i Team coinvolti definiscono gli schieramenti dei piloti.

Con il solo obiettivo di riconquistare i titoli mondiali per la classe Gt, il team piacentino AF Corse, schiererà al via del prossimo Campionato Mondiale Endurance 2016 della FIA, tre Ferrari. Due saranno le nuovissime Ferrari 488 GT3 e daranno lustro alla categoria GTE PRO, una, una vecchia 458 Italia, difenderà i colori AF Corse nella categoria GTE Am.

Tre titoli consecutivi nella classe GTE PRO, dal 2012 al 2014, un secondo posto nel 2015, pongono AF Corse nell’olimpo del WEC, la squadra più titolata della categoria GT.

Il pluricampione del mondo, Gianmaria Bruni condividerà l’abitacolo della 488 GTE numero #51 con la giovane promessa, James Calado, l’inglese si era già messo in luce negli ultimi due campionati con la 458 Italia numero #71.

Un numero, il 71, che rimarrà legato al team piacentino, infatti la seconda 488 GTE porterà sui cofani questa numerazione e sarà a disposizione del pilota Davide Rigon che gareggerà in coppia con Sam Bird. Il ventottenne britannico è fresco di titolo mondiale piloti per la categoria LMP2.

Dopo il secondo posto nella classifica piloti GTE Am, nel campionato 2015, Francois Perrodo, Emmanuel Collard e Rui Aguas, si ritrovano confermati al volante della Ferrari 458 Italia numero #83 che difenderà i colori AF Corse nella medesima categoria. Ben consapevoli del loro potenziale proveranno a raggiungere quel titolo che sfuggì loro lo scorso anno.

Spulciando nella entry list di Shanghai

"#29 PEGASUS RACING - Le Mans 24 Hours at Circuit Des 24 Heures - Le Mans - France "

“#29 PEGASUS RACING – Le Mans 24 Hours at Circuit Des 24 Heures – Le Mans – France “

Non esistono persone sconosciute, sono amici che non incontravamo da tempo, nel caso specifico, dalla 24 Ore di Le Mans dello scorso giugno. Il team alsaziano Pegasus Racing, con la sua Morgan – Nissan numero #29, fa ritorno nelle file di uno schieramento del Campionato del Mondo Endurance a Shanghai. Mai opportunità  fu più azzeccata. La presenza degli unici due piloti cinesi in griglia ha giustificato appieno la scelta. David Cheng e Ho Pin Tung, sono i campioni in carica della Asian LMS, con il britannico Alex Brundle, nonostante l’assenza dalle piste di quest’ultimo per una lunga malattia, formano un equipaggio consolidato nei risultati, conoscono molto bene il tracciato e soprattutto la vettura. Domenica la Pegasus sarà la sola in categoria LM P2 a calzare pneumatici Michelin al posto dei Dunlop.

Il giovane svizzero Mathéo Tuscher, farà il suo debutto nel mondo endurance, dentro l’abitacolo della Rebellion numero #13, sostituendo il tedesco Daniel Abt, che sarà impegnato nella Formula E. Suo compagni di avventura saranno Alexandre Imperatori e Dominik Kraihamer.

0r4jy

Un altro debuttante, almeno nella categoria LM P2, domenica prossima nella gara sul circuito cinese, sarà Tom Dillmann. Le sue credenziali arrivano dalle monoposto cosiddette minori, F3, GP2 e Formula Renault 3.5, ma in stagione si è fatto le ossa anche in qualche gara GT3, salirà sulla Alpine A 450B nel posto lasciato vagante da Vincent Capillaire per le ultime due gare della stagione mondiale.

photo John Rourke / Adrenal Media

photo Alpine

 

Doppietta Af Corse a Spa , categoria PRO AM

timthumb (1)

La 24 Ore di Spa-Francorchamps 2015, promossa da Total nell’ambito del Campionato Blancpain Endurance Series è la sintesi di quello che ogni appassionato di motor sport vorrebbe vedere, griglia affollata, condizioni meteo variabili, spettacolo, risultato sempre incerto fino alla bandiera a scacchi. Se poi è possibile aggiungere un risultato allineato con le proprie simpatie, che dire, ecco la domenica perfetta.

Lo avevamo reclamato a gran voce , BMW doveva celebrare l’anniversario della prima vittoria qui nelle Ardenne 50 anni fa, e celebrazione sia. Il BMW Team Marc VDS doveva riscattare il secondo posto dello scorso anno arrivato per soli sette secondi di distacco, e riscatto sia.

Nella migliore tradizione dei giorni felici ogni cosa ha ripreso la sua giusta collocazione.

Anche il pluricampione della Ferrari, fresco di riconferma, Gianmaria Bruni, pur separandosi dal fedele team mate Toni Vilander, pur separandosi dal prezioso #51 pur beccandosi una penalità per superamento dei limiti della pista in prova,  ha tenuto fede al suo status di Campione del Mondo in Carica.

In categoria PRO AM sulla Ferrari 458 numero # 47 iscritta da AF Corse con Alessandro Pier Guidi, Pasin Lathouras e Stephane Lemeret, il Gimmi Nazionale ha conquistato il gradino più alto del podio e la quarta piazza in classifica generale.

L’altro italiano Davide Rigon ha cesellato nel suo palmares un prezioso secondo posto, sempre in categoria PRO AM con i compagni Matt Griffin, Duncan Cameron e Francisco  Guedes.

Ovunque corra una Ferrari 458 i ragazzi di AF Corse mettono un sigillo.

Photo Blancpain Endurance Series

24 H Le Mans , alle 16.00 le prime prove libere

2015 24 H LM pesage lunedì 399

Dopo il bel risultato del 2013, dove ha piazzato un formidabile uno-due in LM GTE PRO, il team di Olaf Manthey, che gestisce le Porsche 911 RSR ufficiali, lo scorso anno si è dovuto accontentare del gradino più basso del podio. Il progetto della vettura è giunto al termine e necessita non più solo di aggiornamenti o piuttosto il boxer sei cilindri piatto risulterà ancora vittorioso sul complicato circuito della Sarthe ? Il team di Olaf è garanzia di successo, nulla da obiettare, oltre cento vittorie a fianco del Costruttore tedesco non si costruiscono per caso, ma di fronte c’è la compagine di Amato Ferrari con le sue 458 Italia.

2015 24 H LM pesage lunedì 377

Una sinergia di successo, con la vettura #51 dei Campioni del Mondo Gimmi Bruni e Toni Vilander, in questa gara di Le Mans affiancati dal solito team mate Giancarlo Fisichella, a fare la punta di diamante dello schieramento AF Corse. Sono al momento le vetture da battere, solo un errore ai box ha privato Gimmi Bruni di una solida vittoria nell’ultima gara del FIA WEC a Spa, al momento partono con il favore dei pronostici.

2015 24 H LM pesage lunedì 318

Il giovane equipaggio dell’altra Ferrari PRO , Davide Rigon e James Calado, viene per questa gara rafforzato dalla presenza del affidabile  pilota monegasco Olivier Beretta, un mix di esperienza e dinamismo giovanile, già provato sul campo che non potrà che rinvigorire le possibilità del team tre volte Campione del Mondo di ottenere un buon piazzamento a fine gara.

2015 24 H LM pesage lunedì 308

Da quando il team americano Corvette ha fatto il suo debutto a Le Mans nel 2000, è riuscito ad imporre nel risultato finale della gara almeno una volta , ogni variante della sua vettura per un totale di nove vittorie di classe. A questo punto la ciliegina sulla torta sarebbe quella di celebrare degnamente il 55mo anno dalla prima apparizione di una Corvette a Le Mans e di più, un hat-trick unico, dopo la vittoria di Daytona e di Sebring, con la line-up Antonio Garcia, Jan Magnussen e Ryan Briscoe.

2015 24 H LM pesage lunedì 114

Fra i pretendenti nella categoria LM GTE PRO, anche il team inglese di David Richard si presenta con le credenziali in perfetta regola, la Vantage V8 si è dimostrata molto veloce , forse non altrettanto affidabile. Il team deve concentrarsi sulla gestione di gara che qualche volta ha dato segni di cedimento, tuttavia a dispetto di un progetto vecchiotto la presenza di Richie Stanaway ha portato  velocità all’equipaggio della numero # 99 di Rees , MacDowall, equiparandosi in prestazione alla gemella numero #97 di  Bell, Mucke e Darren.

La parola ai cronometri da questo pomeriggio, alle 16.00 le prime prove libere, con l’arrivo della notte le prime prove di qualifica, il cielo coperto promette qualche scroscio di pioggia.

Photo 6-12-24 / Stefanoiori

24 H Le Mans 2015 prima giornata di test

2015 24H LM test sabato 060

Mentre calano le ombre della sera su questa prima giornata di test in preparazione della classica settimana della 24 Ore di Le Mans, il cielo mantiene quello che il meteo ha solo previsto per domani, nuvole nere cariche di pioggia si preparano lontane, sopra i boschi della Sarthe.

2015 24H LM test sabato 147

 

2015 24H LM test sabato 160

Fra le cose in programma oggi, quella più intrigante, è sicuramente la foto delle vetture schierate lungo il rettilineo dei box, come  un ricordo comune da conservare nei cassetti della memoria. Una buona occasione per scoprire le nuove livree, gara nella gara fra i creativi più eleganti e geniali.

2015 24H LM test sabato 137

Alle quindici, nel luogo dove sessant’anni fa si consumò una delle più gravi tragedie dell’automobilismo sportivo, la commemorazione con l’omaggio alle vittime dell’incidente del 1955.

2015 24H LM test sabato 101

Dalle nove di domani mattina le parole stanno a zero, pneumatici full wet montati, bandiera verde, alle tredici le prime classifiche. Giusto il tempo di uno spuntino e si ricomincia fino alle diciotto. Ecco pronte le liste dei buoni e dei cattivi.

Solo dieci giorni per rimediare poi si farà la storia.

Thiriet by TDS Racing vince a Imola

54682284-3a4c-4df6-a207-040e3b6fb2f0

Allo stesso modo in cui nel 2011, il team Thiriet by TDS Racing, aveva offerto ad Oreca la prima vittoria del modello 03, ora a Imola, la bella favola si ripete, vincendo la seconda prova del Campionato ELMS 2015 sul tracciato del Santerno, Thiriet, Badey e Gommendy offrono ad Oreca, la prima vittoria di uno chassis tipo 05.

I tre piloti non hanno sbagliato nulla e con la vittoria si regalano anche la testa della classifica.

La costruzione della vittoria era iniziata durante le prove libere, dove l’affiatamento di tutte le componenti del team e la bontà delle regolazioni aveva permesso di tenere costantemente la prima posizione nella classifica dei tempi. Un errore di Gommendy durante la qualifica aveva sprecato l’opportunità di una pole certa, la Oreca Nissan 05 partiva dalla quinta fila nello schieramento.

8a4c2f5e-2831-4c59-ba6a-ea0819d297b1

Senza perdersi d’animo, alla partenza con alla guida Thiriet, facendo uno stint di guida eccezionale, raggiungeva la seconda posizione in meno di venticinque minuti, poi, Badey entro il cinquantesimo minuto viaggiava già in testa alla corsa.

Ritornata in pista dopo un pit,  al quarto posto, l’equipaggio non molla il ritmo della vettura leader e nonostante le fermate necessarie per il carburante ed il cambio piloti, la Oreca # 46 non ha mai ceduto la prima posizione.

Dopo l’errore in qualifica, Tristan Gommendy, otteneva di guidare la vettura fino al traguardo, a quel punto solo giri veloci per rinfrancarsi lo spirito e cancellare la delusione della mattina, il 104° giro rimarrà quello più veloce fra tutti. Taglierà il traguardo con 15 secondi  di distacco dal suo più diretto avversario.

Dopo il podio di Silverstone, questa gara era da considerare la prova in vista di Le Mans , tutto il lavoro di sviluppo portato nelle componenti meccaniche della vettura era in funzione della 24 Ore. Vittoria e testa del campionato hanno sancito il più bel riconoscimento per il lavoro svolto, la ciliegina è quella di aver offerto la prima vittoria a questa macchina ancora in piena fase evolutiva.

“ Ero molto imbarazzato dopo l’errore di questa mattina, ma i miei compagni mi hanno sostenuto ed alla fine abbiamo raggiunto il risultato che ci eravamo prefissati, Pierre ha fatto un lavoro magnifico e dopo un ora di corsa il mio errore era superato. Le gomme hanno lavorato benissimo, non si sono degradate molto e anche durante il mio stint, l’ultimo, ho potuto spingere forte, quindi ringrazio soprattutto Dunlop Motorsport che ci ha consegnato degli ottimi pneumatici , Oreca per aver costruito una vettura indistruttibile ed infine sono orgoglioso di essere parte di questo team.”

Pierre Thiriet a fine gara commenta quanto si diverta a partire in condizioni di difficoltà “ Sapevamo di aver lavorato bene sulla vettura, quindi anche se partire indietro un po’ mi spaventava, ho accettato la sfida con determinazione. La macchina ha funzionato perfettamente e quando ho consegnato la vettura ai compagni loro hanno migliorato il mio lavoro. A quel punto la vittoria è arrivata facile. Ora la grande sfida di Le Mans, ci arriviamo in testa alla nostra classifica, ma la affronteremo con umiltà, la 24 Ore non perdona nemmeno i piccoli errori.”

Photo TDS Racing

Il Campionato Europeo ELMS sulle rive del Santerno

elms-imola-A4-official_83185b

Eccoci finalmente con una gara di ottimo livello sul territorio nazionale, il prossimo week end, 16 e 17maggio 2015,  sul circuito del Santerno a Imola,  si correrà la seconda tappa del Campionato Europeo ELMS. Trenta vetture suddivise in classi fra prototipi e GT lotteranno nella classica formula delle 4 Ore di gara.

Sul circuito intitolato a Enzo e Dino Ferrari oltre ai prototipi di categoria LM P2, 11 vetture, ci sarà l’opportunità di conoscere da vicino anche sei fra i nuovi prototipi della nuova categoria LM P3. Nell’occasione della tappa italiana del Campionato il team Villorba Corse , dopo aver eluso la prima gara a Silverstone, sarà sulla linea di partenza con i piloti Giorgio Sernagiotto e Roberto Lacorte alla guida di una nuova fiammante Ginetta LMP3 motorizzata Nissan.

Come sempre la categoria GTE fa sfoggio di marchi prestigiosi, Ferrari, Porsche, Aston Martin  e BMW saranno allineati alla partenza. Dopo aver dominato il podio delle due ultime edizioni, Ferrari con la Berlinetta 458 schiera ben cinque equipaggi, solo due saranno le Porsche 911 RSR ma fra esse ci sarà la numero #86 Gulf Racing UK Porsche vincitrice della prova inglese e quindi leader della classifica. Non perdete l’occasione di incontrare il Campione Turismo in carica Andy Priaulx sull’unica BMW Z4 in lizza , quella del team BMW MarcVDS # 52. Occhio agli intriganti gadget di questo team che riuscirete a raccogliere partecipando alla sessione autografi prevista nel paddock per il pubblico  presente.

Infine la categoria GTC, cinque vetture per tre costruttori, sembra il titolo di una commedia minore, ma la competizione di questa classe è garantita dalla presenza di qualche pilota Pro, come l’italiano Marco Cioci o il danese Cristian Poulsen decisi a vender cara la pelle in un nugolo di colleghi Gentlemen non meno agguerriti. Fari puntati sul giovane Giorgio Roda sulla Ferrari 458 # 63 di AF Corse.

Come sempre l’Italia è parente povero per quanto riguarda la copertura televisiva dell’avvenimento, a parte lo streaming sul sito ufficiale del campionato , cioè www.europeanlemansseries.com rincorrete, se potete, il segnale di Motors TV.

Non rimane che recarsi al circuito Enzo e Dino Ferrari di Imola e con un semplice biglietto di ingresso usufruire delle tribune incluse nel costo per l’occasione, della sessione autografi, ghiotta occasione per incontrare tutti i piloti ed ottenere un gadget per la vostra collezione di memorabilia.

Il Mondiale Marche FIA 2015 inizia a Silverstone

min-Silverstone-WEC-A4-090215-BD_88654e

Il Campionato del Mondo Marche 2015, sotto l’egida della FIA,  aprirà domenica prossima 12 Aprile, con la prima delle sette prove di sei ore, sul circuito inglese di Silverstone , nella campagna del Buckinghamshire, l’ottava impegnativa gara, rimane la prestigiosa 24 Ore di Le Mans, prevista in calendario nel mese di giugno.

La gara vedrà la bandiera verde alle ore 12.00 locali, il canale TV Eurosport, trasmetterà in diretta l’ultima ora della competizione. Il giro del circuito misura 5.901 km e ha diciotto curve, dal punto di vista aerodinamico richiede molta più downforce di Le Mans, nonostante non siano presenti rettilinei molto lunghi o punti di frenata particolarmente violenti.

Nella gara del 2014 la vettura vincente coprì 167 giri del percorso, ma la gara terminò 24 minuti prima delle sei ore per un violento temporale che colpì l’area.

Photo FIA WEC

AF Corse al top nelle FP1 a Yas Marina

o_198se7mhjde9n0ui2sjvc1k4om

Prima tornata di prove libere sul circuito Yas Marina in preparazione della 12 Ore del Golfo di sabato prossimo, miglior tempo assoluto per la Ferrari 458 GT3 di Af Corse # 3 di Wyatt, Rugolo e Rigon, seguita a più di un secondo dalla Mercedes SLS AMG dei vincitori della passata edizione Al Qubaisi, Bleekemolen e Schneider. Terza di categoria  PRO la McLaren 650 S di Alvaro Parente, Estre e Rob Bell.

Nella categoria Gentleman troviamo nella prima posizione la Ferrari 458 GT3 del Kessel Racing del Campione del Mondo motociclistico Jorge Lorenzo, coadiuvato da Zanuttini e Duyver.

In categoria proto-light CN2 in testa figura la Wolf GB 08 del team italiano Avalon formula con i piloti Bellarosa e Belotti. Questa vettura ha siglato un tempo che la pone al secondo posto nella classifica generale .