Posts

Total 24 Hours Spa preview am-Cup

timthumb (1)

Anche se la Am-Cup è la minore fra le classi del Blancpain Endurance Series non significa sia la più scadente in fatto di combattività, per capirci nelle prime tre gare del campionato fin qui svolte, ci sono stati tre diversi vincitori. Di una cosa sono certo, la BMW Z4 del Team Boutsen Ginion, sarà la preferita dal pubblico. Nelle scorse edizioni della Total 24 hanno sempre caricato un po’ di sfortuna fra i compagni di viaggio, ma le cose prima o poi, devono cambiare.

La vettura nero arancio del team Boutsen dovrà dividere il calore del pubblico con la presenza in pista di Frederic Bouvy (Classic & Modern Racing) , una vera colonna di popolarità a queste latitudini, popolarità derivante  da una doppia vittoria ai tempi della categoria Turismo e che fa di lui il pilota con maggiore esperienza al via.

La forza del branco viene percepita anche da altri costruttori, quindi come BMW, anche Porsche difende i colori con la presenza in pista di ben due squadre, Attempto Racing e Belgian Delahaye Racing. Volete che a questo punto Audi si senta da meno, giammai, ecco spuntare Saintéloc e Parker Racing a difendere il blasone della casa dei quattro anelli.

Servirà tutto questo schieramento di cavalleria tedesca a contrastare tutte le Ferrari in circolazione? Lo sapremo in pochi giorni nel frattempo annotiamo che Akka ASP, Sport Garage, AF Corse,Kessel Racinge Duqueine Engineering utilizzano vetture Made in Maranello e puntano alla terza vittoria consecutiva alla Total Hours di Spa.

Gongola Stephane  Ratel, CEO e Fondatore di SRO Motorsports Group, fondatore della serie “ Siamo dispiaciuti che alcuni dei nostri abituali concorrenti della Serie Blancpain, abbiamo dovuto rinunciare a questa corsa che sta avviandosi a diventare una classica della stagione, le ragioni del forfait derivano da eventi al di fuori del loro controllo quindi speriamo presto di riaverli con noi.  E’ bello constatare di avere sette Costruttori che supportano una o più squadre ampliando il ventaglio dei possibili vincitori, sono certo che sarà una bella competizione.”

Photo SRO / Total 24 H

AF Corse si impone nel GT Open di Spielberg

409_2515 26 058

Gli scrupolosi gendarmi austriaci nulla hanno potuto contro i famelici lupi di AF Corse, sul circuito dello Spilberg, domenica scorsa, le fameliche fauci dei ragazzi del Team di Piacenza hanno piazzato due solidissimi risultati per la classifica del Campionato  International GT Open, giunto al quarto appuntamento.

Fra i boschi austriaci dello Spielberg la torre McLaren resiste ai colpi inferti dalle vetture di Maranello, ma i loro piloti di punta, Alvaro Parente e Miguel Ramos, sulla 650S del Teo Martin Motorsport si vedono assediati e gli avversari si fanno sempre più concreti e vicini.

Ezequiel Perez Companc con il team mate Raffaele Giammaria mettono a segno una prestazione maiuscola in gara 2, con una strategia perfetta ottengono la loro terza vittoria stagionale e si portano a sole quattro lunghezze di distacco dalla testa della classifica.

hi_409_2515 26 028

La classifica vede al terzo gradino del podio generale un altro equipaggio AF Corse, quello composto da Pasin Lathouras e Michele Rugolo, che surclassando la Lambo di AERT vincono non senza lottare gara1.

Primato in classifica invece per la categoria GT-Am con Claudio Sdanewitsch  e Ilya Melnikov sulla Ferrari # 55 che mettono a segno una grande doppietta, ottima per le posizioni di classifica.

Rimaniamo a combattere fra i boschi, questa volta quelli rigogliosi delle Ardenne, la prossima gara nel primo week end di settembre a Spa.

Photo GT Open / Speedy

24 H Le Mans , alle 16.00 le prime prove libere

2015 24 H LM pesage lunedì 399

Dopo il bel risultato del 2013, dove ha piazzato un formidabile uno-due in LM GTE PRO, il team di Olaf Manthey, che gestisce le Porsche 911 RSR ufficiali, lo scorso anno si è dovuto accontentare del gradino più basso del podio. Il progetto della vettura è giunto al termine e necessita non più solo di aggiornamenti o piuttosto il boxer sei cilindri piatto risulterà ancora vittorioso sul complicato circuito della Sarthe ? Il team di Olaf è garanzia di successo, nulla da obiettare, oltre cento vittorie a fianco del Costruttore tedesco non si costruiscono per caso, ma di fronte c’è la compagine di Amato Ferrari con le sue 458 Italia.

2015 24 H LM pesage lunedì 377

Una sinergia di successo, con la vettura #51 dei Campioni del Mondo Gimmi Bruni e Toni Vilander, in questa gara di Le Mans affiancati dal solito team mate Giancarlo Fisichella, a fare la punta di diamante dello schieramento AF Corse. Sono al momento le vetture da battere, solo un errore ai box ha privato Gimmi Bruni di una solida vittoria nell’ultima gara del FIA WEC a Spa, al momento partono con il favore dei pronostici.

2015 24 H LM pesage lunedì 318

Il giovane equipaggio dell’altra Ferrari PRO , Davide Rigon e James Calado, viene per questa gara rafforzato dalla presenza del affidabile  pilota monegasco Olivier Beretta, un mix di esperienza e dinamismo giovanile, già provato sul campo che non potrà che rinvigorire le possibilità del team tre volte Campione del Mondo di ottenere un buon piazzamento a fine gara.

2015 24 H LM pesage lunedì 308

Da quando il team americano Corvette ha fatto il suo debutto a Le Mans nel 2000, è riuscito ad imporre nel risultato finale della gara almeno una volta , ogni variante della sua vettura per un totale di nove vittorie di classe. A questo punto la ciliegina sulla torta sarebbe quella di celebrare degnamente il 55mo anno dalla prima apparizione di una Corvette a Le Mans e di più, un hat-trick unico, dopo la vittoria di Daytona e di Sebring, con la line-up Antonio Garcia, Jan Magnussen e Ryan Briscoe.

2015 24 H LM pesage lunedì 114

Fra i pretendenti nella categoria LM GTE PRO, anche il team inglese di David Richard si presenta con le credenziali in perfetta regola, la Vantage V8 si è dimostrata molto veloce , forse non altrettanto affidabile. Il team deve concentrarsi sulla gestione di gara che qualche volta ha dato segni di cedimento, tuttavia a dispetto di un progetto vecchiotto la presenza di Richie Stanaway ha portato  velocità all’equipaggio della numero # 99 di Rees , MacDowall, equiparandosi in prestazione alla gemella numero #97 di  Bell, Mucke e Darren.

La parola ai cronometri da questo pomeriggio, alle 16.00 le prime prove libere, con l’arrivo della notte le prime prove di qualifica, il cielo coperto promette qualche scroscio di pioggia.

Photo 6-12-24 / Stefanoiori

Il Campionato Europeo ELMS sulle rive del Santerno

elms-imola-A4-official_83185b

Eccoci finalmente con una gara di ottimo livello sul territorio nazionale, il prossimo week end, 16 e 17maggio 2015,  sul circuito del Santerno a Imola,  si correrà la seconda tappa del Campionato Europeo ELMS. Trenta vetture suddivise in classi fra prototipi e GT lotteranno nella classica formula delle 4 Ore di gara.

Sul circuito intitolato a Enzo e Dino Ferrari oltre ai prototipi di categoria LM P2, 11 vetture, ci sarà l’opportunità di conoscere da vicino anche sei fra i nuovi prototipi della nuova categoria LM P3. Nell’occasione della tappa italiana del Campionato il team Villorba Corse , dopo aver eluso la prima gara a Silverstone, sarà sulla linea di partenza con i piloti Giorgio Sernagiotto e Roberto Lacorte alla guida di una nuova fiammante Ginetta LMP3 motorizzata Nissan.

Come sempre la categoria GTE fa sfoggio di marchi prestigiosi, Ferrari, Porsche, Aston Martin  e BMW saranno allineati alla partenza. Dopo aver dominato il podio delle due ultime edizioni, Ferrari con la Berlinetta 458 schiera ben cinque equipaggi, solo due saranno le Porsche 911 RSR ma fra esse ci sarà la numero #86 Gulf Racing UK Porsche vincitrice della prova inglese e quindi leader della classifica. Non perdete l’occasione di incontrare il Campione Turismo in carica Andy Priaulx sull’unica BMW Z4 in lizza , quella del team BMW MarcVDS # 52. Occhio agli intriganti gadget di questo team che riuscirete a raccogliere partecipando alla sessione autografi prevista nel paddock per il pubblico  presente.

Infine la categoria GTC, cinque vetture per tre costruttori, sembra il titolo di una commedia minore, ma la competizione di questa classe è garantita dalla presenza di qualche pilota Pro, come l’italiano Marco Cioci o il danese Cristian Poulsen decisi a vender cara la pelle in un nugolo di colleghi Gentlemen non meno agguerriti. Fari puntati sul giovane Giorgio Roda sulla Ferrari 458 # 63 di AF Corse.

Come sempre l’Italia è parente povero per quanto riguarda la copertura televisiva dell’avvenimento, a parte lo streaming sul sito ufficiale del campionato , cioè www.europeanlemansseries.com rincorrete, se potete, il segnale di Motors TV.

Non rimane che recarsi al circuito Enzo e Dino Ferrari di Imola e con un semplice biglietto di ingresso usufruire delle tribune incluse nel costo per l’occasione, della sessione autografi, ghiotta occasione per incontrare tutti i piloti ed ottenere un gadget per la vostra collezione di memorabilia.

AF Corse al top anche all’Estoril

images

Dopo l’avvio scoppiettante nella prima gara del Gt Open 2015 sul circuito provenzale del  Paul Ricard, AF Corse colleziona un ottimo bottino anche sul circuito portoghese dell’Estoril. Il team piacentino è di casa sul podio, l’aria rarefatta del gradino più alto si addice ai ragazzi in rosso, Ezequiel Perez Sala con il compagno Raffaele Giammaria vincono con la loro Ferrari 458 # 90,  gara 1.

In categoria GTAm , Francisco Guedes e Filipe Barreiros, giungono primi in classifica segnando un bel terzo assoluto. Solo un settimo posto per i leader del campionato Lathours e Rugolo.

Diversa la prestazione dell’equipaggio Ferrari 458 # 51 in gara due , l’arrivo al secondo posto garantisce il mantenimento della leadership nel campionato continentale GT Open. Dopo la sesta piazza di gara 2, perez Sala e Giammaria conquistano la terza posizione in campionato con 44 punti.

La coppia Sdanewitsch e Melnikov terminano al secondo posto in categoria GTAm, punti preziosi per il loro campionato, che li vede ora al comando con 14 lunghezze di vantaggio.

Il team Af Corse consolida la posizione di primato in entrambe le classifiche, sia in quella generale che in GTAm, il terzo round si terrà  a Silverstone nei giorni 6/7 del mese di giugno.

Risi Competizione terzo in qualifica a Long Beach

risi1

Sui 3.167 metri del circuito stradale di Long Beach, California, si svolgerà questo week end la terza prova del campionato americano USCC. Una gara sprint di soli 100 minuti, che porterà fra le 11 curve del percorso 18 partecipanti fra le categorie Prototipi e GTLM.

Ancora una volta il tedesco Pierre Kaffer accompagna il nostro Giancarlo “Fisico”  Fisichella sulla Ferrari 458 Italia del team Risi Competizione.

Li avevamo lasciati sul secondo gradino del podio a Sebring, dopo la gara di 12 Ore, in quella occasione avevano condiviso il loro abitacolo con l’altro italiano Andrea Bertolini.

Al termine un Fisichella visibilmente emozionato aveva dichiarato “ Nelle ultime fasi di gara la nostra 458 era alquanto imprevedibile, avevamo la temperatura dell’acqua troppo elevata e per resistere è stato necessario girare a bassi regimi sacrificando un po’ la prestazione. Tutti i ragazzi del team sono stati fantastici, hanno lavorato bene nei pits e ci hanno permesso un grande risultato, sono felice per tutto il team Risi.”

Andrea Bertolini, da grande professionista pone l’accento sul gioco di squadra “ Sono qui per dare supporto al Team Risi nella gare lunghe della stagione 2015, quando abbiamo scoperto l’allerta al motore mancavano ancora otto ore di gara. Non sono particolarmente felice quando arrivo secondo, ma oggi, è stato un gran lavoro tutti insieme e dobbiamo essere orgogliosi di quello che è il nostro risultato.”

Quando scende dal ponte di comando al termine della gara, Giuseppe Risi, proprietario del Team, esprime un concetto sintetico “ Tutto quello che ci è successo oggi è il significato di quanto sia fantastico lavorare con Ferrari, questa vettura è il testamento spirituale di ogni vettura da competizione e questa è una squadra  di ragazzi indiavolati.”

podio risi

Alla Ferrari # 62 il circuito di Long Beach porta da sempre buoni risultati, vittoria nel 2007 con terzo posto aggiuntivo con la seconda vettura, seconda posizione sul podio nel 2009 e terzo nel 2011.

Poco prima dell’inizio della sessione di qualifica,questa notte, durante le consuete libere , Giancarlo “ bacia “ il muro di curva 9, niente di grave ,ma costringe i ragazzi ad un lavoro supplementare negli attimi pieni di tensione prima di una qualifica, riesce a giocarsela negli ultimi otto minuti che rimangono prima della chiusura, segna un bel 1:17.709 che lo pone al terzo posto in griglia dietro le due BMW Z4.

Nonostante il problema che ha costretto i ragazzi del team a sostituire l’ala  e il bumper posteriori e gli specchietti, sono buone le previsioni nei confronti della gara, l’ingegnere di macchina Rick Mayer sostiene di avere avuto una buona lettura per la gara, in funzione anche che la numero 62 è sempre stata la migliore nelle sessioni di practice.

12 Hours of Sebring, March 18-21 2015

Il Fisico giudica bene le possibilità in funzione gara “ E’ un circuito dove superare è molto difficile, domani cercherò di stare lontano dai muri e penso che con una buona strategia riusciremo ad arrivare a podio anche se le BMW si sono dimostrate molto veloci. Devo ringraziare i ragazzi che hanno fatto un ottimo lavoro .”

Photo Team Risi Competizione

Curbstone Corse alla Total 24 con AF Corse

timthumb

Il team belga Curbstone Corse pensa alla prossima Total 24 Ore di Spa-Francorchamps a bordo di una Ferrari 458 GT3 di AF Corse con l’equipaggio Patrick Van Glabeke, già Campione della GT nel Supercar Challenge, Raf Vleugels, Louis Philippe Soenen e l’olandese Martin Lanting.

“ Nonostante Curbstone Corse disponga in proprio di una Ferrari GT3, pensiamo che la professionalità dei ragazzi di Piacenza possa fare la differenza in una gara complicata come la ventiquattrore di Spa. E’ sempre stato il mio sogno partecipare a questa classica dell’endurance. “

Af Corse vince la 12 Ore del Golfo

3514-43-9

La migliore sintesi è del pilota di casa Khaled Al Qubaisi giunto secondo con al sua Mercedes SLS  AMG “ Noi abbiamo fatto del nostro meglio ed eravamo veramente vicini , ma le Ferrari 458 quest’anno  sono andate molto forte, i ragazzi di AF Corse avevano 2/10 di velocità in più al giro, non si può essere contenti quando non si vince ma  ci proveremo  la prossima volta.”

Una safety car causata dalla Ferrari 458 del Kessel Racing guidata da Jorge Lorenzo, ha mutato il volto della classifica finale della gara mediorientale sul circuito della Yas Marina, la 12 ore del Golfo. Michele Rugolo con la sua Ferrari 458 GT3, sfruttando meglio la ripartenza, guadagnava la testa della corsa e si aggiudicava la vittoria finale.

Al secondo posto, i vincitori dello scorso anno, nonché la squadra di casa, l’Abu Dhabi Black Falcon Racing e la Mercedes SLS AMG GT3 con Bleekemolen e Schneider ad appoggiare Al Qubaisi. Terzo gradino del podio per la McLaren 650 S del Von Ryan Racing di Rob Bell a Alvaro Parente.

3514-18-16

La classifica nella categoria PRO AM è stata riconquistata dal saudita Abdulaziz Al Faisal, sulla Mecedes SLS AMG GT3 del Black Falcon, assieme ai compagni Haupt e Muscat ai danni della Ferrari 458 GT3 Af Corse di Perazzini , Cioci e Barreiros, dopo che nella prima ora di gara era scivolata indietro per un errore di guida di Muscat. La quarta posizione in classifica generale ha concesso la prima di classe.

La classifica GENT coinvolgeva due Ferrari 458 GT3, quella del Kessel Racing con Jorge Lorenzo a bordo che, dopo aver innescato l’ingresso della safety a mezz’ora dal termine, fermava la sua Ferrari a bordo pista senza tagliare il traguardo, ma avendo percorso 261 giri contro i 250 segnati alla Ferrari 458 GT3 di Villorba Corse sotto la bandiera a scacchi, vinceva la categoria.

I piloti Engelhart, Bohn, Melnikov e Venema con la Porsche 911 GT3 Cup del team tedesco MRS GT-Racing chiudendo al tredicesimo posto nella graduatoria generale ha conquistato la testa della speciale Porsche Cup.

Gara nella gara la categoria CN light-prototype. Lotta serrata fra le due vetture del team italiano Avelon, in perfetto equilibrio si sono scambiate fra loro, problemi e prima posizione, ma al traguardo ha prevalso la Wolf GB 08 numero 46 di Pizzuti, Stoller ed Emanuela.

Matteo Cressoni ha lasciato l’ospedale

"Matteo Cressoni  Gianluca Roda (ITA) / Paolo Ruberti (ITA) / Matteo Cressoni (ITA) / Car #90 LMGTE AM 8 Star Motorsports (USA) Ferrari F458 Italia - 6 Hours of Bahrain at Bahrain International Circuit (BIC) - Sakhir - Kingdom of Bahrain "

Dopo una notte in osservazione all’ospedale di Bandeirantes, in seguito alla collisione con la Porsche 919 guidata in quel momento da  Marc Webber, il pilota Matteo Cressoni che era al volante della Ferrari 458 Italia del Team 8 Star Motorsport, è stato rilasciato ed ha potuto iniziare il viaggio di ritorno verso l’Italia.

Il pilota ha raccontato di essere stato colpito dalla Porsche ad alta velocità, le ragioni dell’incidente non sono ancora state chiarite.

Photo Richard Washbrooke / Adrenal Media.com

Toyota Motorsport Campione del Mondo Costruttori 2014

2014-6-Heures-de-Sao-Paulo-2014--JR7-6796_hd

Alla fine della sei ore di San Paolo, ultima gara del Campionato del Mondo Endurance 2014 , Toyota con il secondo posto della TS 040 Hybrid # 8 con alla guida Davidson , si aggiudica il Titolo Mondiale Costruttori 2014 .

Porsche con la 919 Hybrid , # 14 con Nani al volante vince la 6 ore di San Paolo .

Tom Kristensen conclude la carriera con un podio , tagliando il traguardo al terzo posto con la sua Audi # 1 .

Ferrari conquista il Titolo Mondiale Costruttori nella categoria LM GTE PRO

Zlobin e il team SMP vincono i Trofei LMP2

 

Photo Fia Wec copyright John Rourke